A NATALE SCEGLI UN LIBRO

Un libro: quale migliore regalo da fare o da farsi? Noi della redazione abbiamo voluto creare una speciale lista con i nostri consigli letterari, una buona occasione per prendere spunto e lasciarsi trasportare in nuove e coinvolgenti storie. Buona lettura!

 Il primo dolore di Melissa Panarello (Silvia Camolese)

Un libro che parla del legame perpetuo tra madre e figlia, in questo caso freddo e quasi ostile costellato da incomprensioni tra due donne diversissime tra loro ma che capiranno che l’amore materno è atavico e indissolubile. Un libro carico di emozioni altalenanti ma estremamente potenti, che arrivano al lettore come una porta in faccia.

L’annusatrice di libri di Desy Icardi (Cassandra Cicconi)

Adelina è una quattordicenne che vive con la ricca ma poco premurosa zia Amalia. Un giorno, con un libro in mano, la ragazza scopre di percepirne gli odori, di saper leggere con il naso. Tale dono straordinario rappresenta, tuttavia, una minaccia da affrontare. Una dolce favola moderna che celebra con originalità l’amore per lettura.

The outsider di Stephen King (Raffaella De Grazia)

La tranquillità della cittadina di Flint City, Oklahoma, viene letteralmente stravolta da un assassinio tanto truce quanto di facile risoluzione. La vittima è un undicenne, che ha subito brutali violenze sessuali; il colpevole perfetto è presto servito al detective Ralph Anderson: ma sarà davvero tutto così semplice?

Un Natale di Truman Capote (Marta Lilliù)

Un Truman Capote bambino che cresce tra la New Orleans paterna e la famiglia materna in Alabama, con l’adorata cugina Sook e l’amato cane Queenie. Tra paesaggi e profumi dell’epoca del proibizionismo, in poche pagine Capote regala un’immediata connessione con il suo spirito infantile, attraverso un vero affresco natalizio.

Controvento di Federico Pace (Francesco Scarciolla)

Sembra che il viaggio sia suggerito dall’inquietudine dell’anima e che rappresenti il distacco dall’infanzia, la realizzazione di un desiderio, l’incontro con l’amore o la fine di un dolore. L’autore lo racconta attraverso gli occhi di artisti famosi, che hanno messo in gioco la loro anima per diventare quello che erano destinati a essere.

L’amore bugiardo di Gillian Flynn (Chiara Della Monica)

Un libro che, contro ogni logica, porta il matrimonio a essere uno scenario perfetto per un thriller perfetto; inquietante e psicologico. Scava sotto preoccupazioni che, più o meno legittime o irrazionali, possono essere presenti nella coppia. La relazione che più di tutte dovrebbe essere luogo di protezione e tranquillità si trasforma in molto altro.

Mangia, prega, ama di Elizabeth Gilbert (Diletta Alaimo)

Liz si sveglia durante la notte, si rende conto di non sopportare più ciò che la circonda e fa un gesto inaspettato: si inginocchia e prega. Dopo un travaglio interiore capisce di dover partire alla ricerca di sé. Nel suo viaggio impara l’arte del buon cibo, si connette con il suo Io e perdona. Un’autentica guida per chi ha bisogno di ricominciare.

Il signore delle maschere di Patrick Fogli (Cristina M.D. Belloni)

Nessuno sa chi sia Caronte, lo sfuggente killer internazionale che firma i suoi delitti lasciando un’antica moneta. Un thriller intrigante che cattura sin dalle prime battute. Un gioco di scatole cinesi, di luci e ombre e di specchi deformanti. Nessuno sembra essere chi dice di essere, tutto è messo in dubbio persino la morte.

Alla conquista delle stelle di Elena Bernabè (Martina Cogliati)

Una riflessione emozionante su temi fondamentali nella vita dell’essere umano. Un invito a cambiare il proprio punto di vista nei momenti di difficoltà per trarne il meglio e riscoprirsi così persone nuove. Un libro in cui le parole diventano immagini e ogni frase è l’essenza di un dialogo tra la parte razionale e quella più profonda e animica.

Asterix il gallico di Réne Goscinny e Albert Uderzo (Michele Messina)

Un fumetto che racconta l’inizio delle avventure di Asterix, Obelix, Idefix e Panoramix, il druido capace di creare una pozione e in grado di dare una forza sovrumana agli abitanti del suo villaggio. Personaggi divenuti beniamini, per più di un sessantennio, dei bambini e di tutti coloro che sono cresciuti nel corso degli anni.

A spasso con Bob di James Bowen (Roberta Canu)

Una storia perfetta per Natale ma adatta anche in ogni periodo dell’anno, perché non c’è niente di meglio di un’amicizia sincera tra un gatto arancione di nome Bob e un artista di strada. Chi ha detto che il miglior amico dell’uomo è il cane forse sbaglia, perché in questa storia sarà proprio il gatto a salvare la vita a un ragazzo in difficoltà.

Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll (Anna Rizzo)

Quale storia migliore se non quella di un viaggio in luoghi immaginari dove le regole non esistono? Un’avventura per evadere (o far evadere) da questi tempi un po’ strambi, per usare le parole di Alice. Una fiaba che arriva dal lontano 1865, ma la cui forza e bellezza la rendono intramontabile.

L’ombra dello scorpione di Stephen King (Sandro Zavagno)

Vastissima opera del maestro dell’horror, metafora dell’eterna lotta tra il bene e il male che non viene meno neppure quando la popolazione della terra è stata cancellata, quasi totalmente, da un terribile morbo sfuggito da un laboratorio. Ogni sopravvissuto deve scegliere da che parte stare in un’epica battaglia tra fazioni contrapposte.

Dona Flor e i suoi due mariti di Jorge Amado (Cesare Giurgola)

Dona Flor, vedova dello scapestrato Vadinho, decide di risposarsi con l’assennato Teodoro. I due mariti rappresentano le due nature della donna e dell’animo umano: la passione e la ragione. Con una scrittura semplice ed efficace, l’autore coinvolge il lettore nell’atmosfera di Bahia e rende omaggio alla cultura brasiliana.

Kitchen di Yoshimoto Banana (Paola Perria)

La giovane Mikage perde l’adorata nonna, ultimo membro della sua famiglia, e si ritrova completamente sola in una casa troppo grande per lei, dove l’unico suono amico è il ronzio del frigorifero. Il libro è un piccolo, delicato gioiello della letteratura pop giapponese perfetto per chi aspetta una svolta nella vita, magari proprio a Natale.

I fratelli Kristmas – Un racconto di Natale di Giacomo Papi (Giulia Leonarduzzi)

Babbo Natale è malato e non può consegnare i regali. L’incarico viene così affidato a suo fratello Luciano, un ribelle che ha un’idea tutta sua del Natale. A metà tra un racconto per bambini e un romanzo, il libro ci immerge nello spirito delle feste, portandoci a interrogarci su quale sia il vero significato del Natale.

La guerra dei papaveri di Rebecca F. Kuang (Giulia Licciardello)

Nel libro, l’autrice fa delle sue origini l’ambientazione: orientale e ispirata a reali avvenimenti storici, con vari riferimenti alla cultura cinese. Quando Rin entra nella milizia, capisce cosa vuol dire realmente essere in guerra. Non si tratta del classico fantasy young adult, ma di un libro maturo, realistico e cruento.

Cinque donne e un arancino di Catena Fiorello (Eleonora Bufalino)

Con una scrittura fluida e intensa, si sviluppa la storia di cinque donne che si lasciano trasportare in un ambizioso progetto: aprire una rosticceria che offre arancini eccezionali nel cuore della regione siciliana. Rosa, Giuseppa, Maria, Nunziatina e Sarina, con vissuti diversi, sono unite dalla voglia di dare una svolta alle loro vite.

Il sogno di un uomo ridicolo di Dostoevskij (Alessia Saputo)

Un Natale un po’ particolare non può che essere accompagnato da un libro altrettanto particolare. Capolavoro russo datato 1877 il cui protagonista è un uomo sicuro di voler porre fine alla sua vita. Lo strano incontro con una bambina scatenerà in lui un turbinio di emozioni che pensava di non poter più provare.

L’istituto di Stephen King (Daniela Zacchi)

Per gli amanti della suspense è d’obbligo regalarsi quest’ultimo romanzo del grande Stephen King. Un susseguirsi di tensione e scene di ordinaria follia che tengono il lettore incollato alle pagine, facendogli piangere lacrime amare. Un vero classico dell’inconfondibile stile dell’autore.

Let it snow di John Green, Maureen Johnson, Lauren Myracle (Serena Passani)

Pubblicato ormai un anno fa, in concomitanza con l’uscita della pellicola su Netflix, contiene tre racconti di celebri scrittori del mondo young adult. Storie di un amore che nasce, muore o si evolve, dal sapore famigliare, da gustarsi con una bevanda calda tra le mani, rilassati sul divano.

Fuori da un evidente destino di Giorgio Faletti (Rosalinda Di Noia)

È il terzo romanzo scritto e pubblicato dall’autore. Il pilota di elicotteri Jim Mackenzie ritorna, dopo anni, nell’immobile cittadina ai confini della riserva indiana Navajo, dove è nato e ha trascorso l’adolescenza. Lì si trova a fronteggiare non solo i suoi errori del passato, ma anche una serie di inquietanti delitti al limite dell’innaturale.

Furore di John Steinbeck (Roberta Artesani)

Un classico della letteratura moderna che tutti dovrebbero leggere. I suoi protagonisti siamo noi, spiriti erranti alla ricerca di una casa che ci accolga e ci faccia sentire amati. La famiglia Joad merita di essere conosciuta, amata e apprezzata per ogni sua sfaccettatura: il loro viaggio sarà il vostro, così come le loro gioie e sofferenze.

Una moglie a Parigi di Paula McLain (Ileana Cavurina)

I protagonisti di quest’incredibile narrazione sono Hadley e Ernest Hemingway. La giovane donna rimane incantata dallo scrittore e accetta senza esitazioni la proposta di diventare sua moglie. I due lasciano l’America e si stabiliscono a Parigi. L’autrice scava a fondo nelle emotività di un matrimonio dai molti volti, tutti da scoprire.

Sei passeggiate nei boschi narrativi di Umberto Eco (Monique Scisci)

Un illuminante percorso (o passeggiata) nella narrativa attraverso gli strumenti della semiotica del testo. Il saggio di Eco si suddivide in sei lezioni di scrittura ricchi di esempi. Approfondisce concetti come “il patto con il lettore” e i il sistema dei personaggi. Un testo imperdibile per chi ambisce alla scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *