Se aveste la possibilità di scoprire la vostra anima gemella, tramite un test che individui degli accoppiamenti compatibili al 100%, cosa fareste? Vi mettereste in gioco o continuereste ad affidarvi al caso?

La trama

MatchYourDNA è una App di incontri un po’ particolare, molto più precisa di quelle che si trovano in rete: con un tampone si raccoglie un campione di saliva che viene poi inviato a una banca dati e, in pochi minuti, si può conoscere l’identità della propria anima gemella.

Tutto questo è possibile grazie a una sensazionale scoperta fatta dieci anni prima: ognuno condivide – con una sola persona al mondo – un gene, che determina i gusti e le inclinazioni di un individuo, ragione per cui la compatibilità al 100% di una coppia è assicurata.

In questo romanzo si racconta la storia di cinque personaggi che, in cerca del vero amore, si sottopongono all’esperimento: Mandy, divorziata e col desiderio di formare una famiglia; Christopher, un serial killer; Nick, istigato dalla sua futura moglie a fare il test; Jade, che non essendo riuscita a convincere la sua anima gemella a incontrarla si presenta a casa sua senza preavviso ed Ellen, donna in carriera molto impegnata.

Recensione

La particolarità di questo romanzo è la struttura: ogni personaggio è protagonista di una storia a sé, senza alcun intreccio l’uno con l’altro, se non per un piccolo accenno. Le loro vicende sono alternate tra loro e l’autore ha l’astuzia di far terminare ogni capitolo – breve per non stancare il lettore – con un colpo di scena o una situazione sospesa, modalità tale da invogliare al prosieguo della lettura.

Il libro è scritto molto bene, le cinque trame sono fluide, il linguaggio è chiaro e senza fronzoli. I personaggi sono delineati al meglio, sia per quanto riguarda le caratteristiche fisiche sia per quelle comportamentali; i luoghi selezionati sono ben descritti, anche se – e questo a mio parere potrebbe rappresentare un limite dell’autore – sono tutti principalmente nel Regno Unito: forse sarebbe stato più realistico collocare le trame anche in altri Stati, dal momento che MatchYourDNA ha avuto successo in tutto il mondo.

All’interno del romanzo, John Marrs tratta diversi temi come quello dell’omosessualità, dell’inseminazione artificiale, della malattia, della morte e della carriera. L’autore li espone in maniera neutrale, lasciando al lettore le proprie considerazioni personali.

Lo stesso vale per la storia del serial killer, la cui personalità e l’origine dei comportamenti efferati sono raccontati in maniera talvolta dettagliata ma distaccata, senza giustificazioni né pietismi inutili. A riguardo di quest’ultimo, sorge spontanea una domanda: che cosa spinge un personaggio negativo, che dedica le proprie energie a programmare e a compiere omicidi, a cercare la propria anima gemella? È compito del lettore trarre le proprie considerazioni in merito.

“La coppia quasi perfetta”, serie Netflix composta da otto episodi che adatta il romanzo omonimo dell’autore inglese John Marrs.

Ma se MatchYourDNA consente di trovare un’anima compatibile al 100%, perché il titolo del romanzo è La coppia quasi perfetta? Chi o cosa determinano quel “quasi”?

L’autore

John Marrs ha lavorato per venticinque anni come giornalista freelance per diverse testate del Regno Unito, come The Guardian’s Guide and Guardian Online, OK! Magazine, The Independent, Daily Star and News of the World’s Sunday Magazine, intervistando personaggi del mondo del cinema, della televisione e della musica.

Dal 2016 ha pubblicato libri in cui generi come thriller, fantascienza e narrativa psicologica sono sapientemente mescolati. Nel 2018 è uscito La coppia quasi perfetta, divulgato in dodici paesi, il primo libro di Marrs a essere venduto in Italia. Nel mese di marzo 2021 è uscita l’omonima serie, composta da otto episodi e distribuita da Netflix.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *