Lucio Dalla

Focus On Lucio Dalla

La vita di Lucio Dalla è scandita da date, incontri, passioni: tutto ciò che gravita attorno al suo universo è il cuore pulsante della sua variegata e proficua produzione discografica.

“La circonferenza dell’alba” il romanzo di Federica Brunini: perdonare, perdonarsi e riuscire, finalmente, a vivere senza pesi sull’anima

Tanti, troppi fantasmi si risvegliano nella mente della protagonista e verità scomode le danno lo slancio per lasciar andare il passato, perdonare, perdonarsi e riuscire, finalmente, a vivere senza più pesi sull’anima.

“Una vita da ricostruire”, il primo capitolo della trilogia bestseller di Brigitte Riebe

Il romanzo è il primo di una trilogia e mette al centro la storia di tre sorelle con un obiettivo comune: riaprire l’attività di famiglia. Amori, gioie e delusioni illuminano il romanzo e l’autrice è abile nel mescolare i diversi ingredienti narrativi. L’opera è ricca di colpi di scena e le ultime pagine lasciano in sospeso il lettore.

“Norwegian f**k” di Are Kalvø

Non bisogna lasciarsi ingannare dalla finta nostalgia che avvolge l’incipit di Norwegian  F**k, che già nel titolo svela la propria dissacrante chiave di lettura. C’è infatti un’innegabile nota di insofferenza nella “poetica” descrizione del tipico magazzino pieno di cose vecchie, stipato all’inverosimile di oggetti che hanno esaurito da tempo la propria utilità.

Giovinette: le calciatrici che sfidarono il Duce

Le protagoniste di questo romanzo sono alcune giovani ragazze di una Milano degli anni Trenta. Siamo nel 1932 per la precisione e in Italia vige il fascismo. È poco lontano lo scoppio della seconda guerra mondiale e sono ancora in parte visibili gli strascichi del primo durissimo conflitto. La vita degli italiani è incanalata in tanti nuovi dettami abbinati ad altre consuetudini che continuano a regolare la quotidianità.

Premio Strega 2021: i dodici titoli in finale

Il prestigioso premio letterario è giunto alla 75ma edizione e, proprio in questi giorni, è entrato nel vivo in seguito all’annuncio della cosiddetta dozzina, selezionata tra sessantadue titoli proposti.

“Sai tenere un segreto?”: dal romanzo di Sophie Kinsella alla pellicola di Elise Duran

Sai tenere un segreto? racconta le vicende di Emma Corrigan, una ragazza come tante impiegata in una multinazionale di prodotti biologici. Un giorno si reca a Chicago per un importante incontro di lavoro – che non va per niente bene – e, come se non bastasse, affronta un viaggio di ritorno in aereo caratterizzato da forti turbolenze. In preda al panico confida al passeggero seduto accanto a lei i suoi segreti più intimi: dalle antipatie per qualche collega, alle curiosità legate alle sue coinquiline senza tralasciare alcuni particolari “piccanti” della relazione con il fidanzato storico. Ciò che però lei ignora è che lo sconosciuto è Jack Harper, un uomo affascinante che Emma incontrerà di nuovo molto presto.

Sophie Kinsella: la scrittrice dell’ironia

Madeleine Sophie Townley è nata il 12 dicembre del 1969 a Londra e si è laureata in politica, economia e filosofia all’Oxford University. Di professione è giornalista finanziaria con una forte passione per la scrittura. Con lo pseudonimo di Sophie Kinsella ha pubblicato nel 2000 I love shopping, un successo internazionale. La sorella Gemma Townley è anch’essa una scrittrice.

“La vita invisibile di Addie La Rue” di Victoria Schwab

Adeline La Rue è una bambina intelligente e ambiziosa che sogna di lasciare Villon-sur-Sarthe, in Francia, per viaggiare in posti lontani e assaporarne ogni meraviglia. Siamo però nel 1714 e ben presto Addie si scontra con la realtà: le giovani donne non lasciano il paese, ma devono trovare un marito, avere dei figli e badare a loro e alla casa – una bella e claustrofobica casetta – magari proprio accanto alla chiesa.

“Una giornata di nebbia a Milano” il nuovo romanzo di Enrico Vanzina

L’autore ha usato una maniera insolita, una specie di “te lo dico senza dirtelo”, per dare una conclusione all’enigma. La scelta potrebbe rischiare di lasciare in sospeso il lettore, che invece può trovare tutte le risposte nelle parole dello scrittore che ammette che “quello che è finto in realtà è vero”.