Archivio Categoria: Book Advice

Inizio, centro, fine

Il talento non basta Va bene, forse tutte le tecniche di cui mi hai parlato fino a oggi esistono, posso accettarlo. Sono sicuro, tuttavia, che autori come Gustave Flaubert, Lev Tolstoj, Ernest Hemingway o Charles Dickens scrivessero guidati solo da un genio ineguagliabile. In fondo erano talmente calati nella società del loro tempo, che non […]

Vincere la distrazione da tastiera

Rimandite cronica Bene, ho capito che devo preoccuparmi della qualità del linguaggio. Bisogna che curi l’arco narrativo, ma per fortuna posso trarre ispirazione dalle mie esperienze… sono pronto a scrivere! Prima però è meglio che risponda sul gruppo di WhatsApp. Ordino giusto un attimo la spesa in internet. Chiamo al volo mia madre, e magari […]

L’arco narrativo

L’ARCO NARRATIVO “Nessuno può insegnare cosa si venderà o meno, cosa sarà un successo o un fiasco, perché nessuno lo sa” (Story di Robert McKEE) Eppure posso garantirti che senza tecnica sarai più vicino al fiasco che al successo. Dopo i precedenti advice hai capito che la scrittura non è fatta solo di istinto ed […]

Trarre ispirazione dalla propria vita

LO SCRITTORE NAVIGATO Ho fatto tante esperienze nella vita, e vorrei condividerle con gli altri, un romanzo sarebbe perfetto! Dunque: “C’era una volta…” mmm no…  Riproviamo: “Quella mattina mi alzai di buon’ora per…” mmm, neanche questo…  Ok, dove comincio? Da lettore accanito potrebbe esserti capitato tra le mani un romanzo di Erri de Luca, il […]

Facciamo subito chiarezza: il dono della sintesi

  “Se ti dico non pensare agli elefanti a cosa pensi?” “Agli elefanti!”  (“Inception” di Christopher Nolan)   Al nostro cervello piace giocare. Ci riproviamo? Di cosa parla il libro che stai scrivendo? Scommetto che la tua mente ha iniziato a scalpitare come un purosangue al canape del palio di Siena. Vuoi dare subito una […]

L’obbligo morale dello scrittore

Houston abbiamo un problema! A cinquant’anni dallo sbarco sulla Luna dell’Apollo 11, la tecnica e la cultura hanno fatto passi da gigante eppure, nel secolo dei WhatsApp, dei post e dei tweet scriviamo di più, e scriviamo peggio. Predicati verbali casuali, punteggiatura zoppicante, composizione delle frasi randomica e il sequestro di persona dei soggetti, sono […]