Archivio Tag: #accademiadellascrittura

Il “Giorno della memoria”: letteratura, fumetti, teatro e cinema

Riguardo alle vicende della Shoah, l’arte si è molto spesa per cercare di raccontarle e noi, in questo articolo, vogliamo fare un excursus attraverso la letteratura (anche quella per ragazzi), i fumetti, il teatro e il cinema.

Dallo scudetto ad Auschwitz. Vita e morte di Arpad Weisz, allenatore ebreo

Il libro mi aspettava da giorni appoggiato sulla mia scrivania bianca, in netto contrasto con la copertina effetto vintage su cui spiccava la parola Auschwitz. Ognuno di noi conosce quel termine, diventato ormai simbolo di orrore, disperazione e soprattutto morte. Avevo scelto proprio quel titolo in particolare vista la pubblicazione del mio articolo in prossimità del “Giorno della memoria”. Non sapevo bene cosa aspettarmi da quelle pagine, anche se però di una cosa ero certa: il protagonista, purtroppo, aveva concluso la sua vita proprio lì, in quel luogo che ha fatto la storia. Una storia che forse qualcuno vorrebbe cancellare, perché fa troppo male, e che altri invece vogliono continuare a ricordare, perché tutto ciò che è successo non si ripeta.

Cesare Pavese

Pavese non è mai stato soddisfatto di ciò che scriveva, di come viveva e di quello che aveva. La sua solitudine sembrava infinita nonostante fosse circondato da amici sinceri. Ma è proprio per questa sua insoddisfazione che merita di essere riscoperto: il suo struggimento interiore dà origine a una scrittura profonda e drammatica, i suoi messaggi di nostalgia e così come il senso di incompletezza arrivano vividi attraverso la sua prosa altamente emozionale.

La luna e i falò di Cesare Pavese

Pubblicato la prima volta nell’aprile del 1950, La luna e i falò è l’ultimo romanzo che Cesare Pavese ha scritto prima del suicidio. In questo testo traspare tutta la sofferenza, il disagio e le profonde riflessioni interiori che affliggevano l’autore, tanto che a tratti pare di leggere una sorta di intimo diario.

Truffe editoriali e manoscritti rubati

La truffa degli ultimi anni è davvero impossibile da arrestare oppure è solo un “rito di passaggio”? Molti autori, specialmente gli esordienti e i giovanissimi che si affacciano per la prima volta al mondo editoriale, potrebbero farsi accecare da ciò che sembra oro ma non è. È un po’ come quando vengono pubblicati i propri racconti o interi romanzi su piattaforme online o siti di scrittura e nonostante ci sia la licenza poi si scopre che il proprio lavoro è stato ripubblicato sotto altro nome, cambiando solo alcuni piccoli dettagli alla storia. Purtroppo è una verità indiscussa e questo fenomeno esiste (e si propaga) perché i truffatori sono sempre in azione.

Il primo negozio solo di Fumetti a Milano

L’inaugurazione di uno store riservato ai fumetti rientra anche nella nuova politica editoriale sostenuta dalla Bonelli e dalla Panini, tesa a incentivare la vendita di libri al posto dei fumetti reperibili nelle edicole, determinato dal fatto che l’età media dei lettori è aumentata, coinvolgendo sempre meno gli adolescenti che amanti di Fortnite, Fifa e altri videogiochi, dei manga, Tik Tok, Instagram e delle serie TV su Netflix.

Bridgerton: la serie

Appartenente al genere regency, gli otto episodi sono ambientati nell’Inghilterra del 1800 in cui Daphne, figlia maggiore dell’aristocratica famiglia Bridgerton, effettua il debutto in società aggiudicandosi l’appellativo di “diamante della stagione” da parte della regina Charlotte. A turbare la quiete di tutte le più importanti e nobili famiglie è Lady Whistledown, autrice di una rivista di gossip letta in tutte le case.

Le Ragazze Book Club

L’Accademia della Scrittura ha il piacere di presentarvi oggi Le Ragazze Book Club, pagina Instagram nata poco più di un anno fa, ma già molto seguita. A nostro avviso, si tratta di un esempio fresco e originale di un club del libro virtuale, che rappresenta un modo per avvicinare sempre più persone alla lettura. Non vi sveliamo nulla di […]

Paolo Rossi e Diego Armando Maradona: il diverso modo di essere un fuoriclasse

Nel Mondiale di calcio del 1982, per la prima volta allargato a 24 squadre, per una maggiore partecipazione delle Nazionali dei paesi asiatici e africani, si vivono le imprese di due campioni: Paolo Rossi e Diego Armando Maradona.

L’importanza delle fonti: come dare quadridimensionalità alla scrittura

Quante volte ti è capitato di pensare: “mi piacerebbe poter raccontare di quell’accaduto, o vorrei dare voce a quella persona che non è stata ascoltata, o affrontare una tematica forte, ma non so da che parte cominciare!”