Archivio Tag: #pregiudizio

Giovinette: le calciatrici che sfidarono il Duce

Le protagoniste di questo romanzo sono alcune giovani ragazze di una Milano degli anni Trenta. Siamo nel 1932 per la precisione e in Italia vige il fascismo. È poco lontano lo scoppio della seconda guerra mondiale e sono ancora in parte visibili gli strascichi del primo durissimo conflitto. La vita degli italiani è incanalata in tanti nuovi dettami abbinati ad altre consuetudini che continuano a regolare la quotidianità.

La lettura è anche intrattenimento, non chiamateli generi di serie B

Si parla di generi letterari, non del singolo libro, quindi come si fa a giudicare in modo così generico? Ci sono testi scritti bene e altri scritti male, prevedibili o no, ma se svolgono il loro compito di intrattenere sono titoli meritevoli. Anzi, in alcuni casi, il pubblico si aspetta una determinata struttura e bisogna capire che certi elementi, un certo registro e certe copertine sono adatti al genere che si tratta. Prima di giudicare, quindi, occorrerebbe dare un’opportunità e rendersi conto che ogni libro ha un suo target. Se non ci piacciono non significa che questi siano brutti, per non dire altro.

“Lolita” di Vladimir Nabokov

Lolita Scritto da Vladimir Nabokov, Lolita è un romanzo che, per il suo contenuto, si è trovato a fare i conti con la censura ed è stato più volte rifiutato dalle case editrici statunitensi. Stampato per la prima volta nel 1955 in Francia, arriva in Italia nell’estate 1959, pubblicato da Mondadori nella collana Medusa. Dopo […]